I templi

Santuario di Kitano-tenmangu

Kitanotenmangu01

Eretto nell’anno 947, fu dedicato al noto erudito e poeta Sugawara-no-Michizane, anche consigliere dell’Imperatore Uda nel periodo di Heian che dopo la morte venne chiamato Tenjin. Il tempio fu riverito dalla corte e dallo shogunato in egual misura, che oltre a creare scuole religiose in tutto il paese ne fondò molti altri da questo derivati.

È uno dei più grandi templi scintoisti di Kyoto. Vanta uno stile architettonico elaborato, prugni che in primavera profumano l’aria e una collezione di tesori di particolare interesse soprattutto per chi conosce la storia del Giappone.

Ma è altresì dimora dello spirito dello stesso Sugawara-no-Michizame, fedele funzionario pubblico che divenendo in seguito vittima dell’infamia fu costretto all’esilio nell’isola di Kyushu, ove morì. Ma subito dopo la sua morte nella capitale si verificò una serie di forti tempeste e scosse sismiche, mentre alcuni dei suoi calunniatori perirono in disastri naturali. Questi eventi furono interpretati come lo stato d’infelicità del suo potente spirito, così che la Corte Imperiale decise di tentare di placarlo conferendogli il nome post mortem di Karai Tenjin - dio del fuoco e dei lampi - e costruendo, appunto, questo tempio. Tenjin è ora considerato la divinità degli studi scolastici ed è molto popolare tra gli studenti che si preparano agli esami di ammissione alle università e alle scuole medie superiori.

I molti prugni del comprensorio furono piantati per ricordare quanto piacessero a Michizane durante la sua esistenza e ogni anno in febbraio si celebra la festa della loro fioritura. Il tempio fu anche luogo della famosa cerimonia di massa del tè condotta dal celebre capo militare Toyotomi Hideyoshi e tra i suoi tesori conserva oggetti collegati proprio a questo evento ma anche alla vita di Michizane.



* Indirizzo: Bakuro-cho Kamigyo-ku, Kyoto

* Tel.: 075-461-0005 / Fax: 075-461-6556

* Orario: dalle 9:00 alle 17:00 ( dalle 7:00 alle 21:00 ogni 25 del mese)

* Accesso: fermata Kitano-Tenmangu-mae della linea di autobus urbani (dalle fermate Imadegawa della metropolitana e Demachiyanagi della linea ferroviaria Keihan oppure dalle fermate Sanjo e Shijo-omiya della linea ferroviaria Hankyu), oppure ancora 5 minuti a piedi della fermata Hakubai-cho della linea ferroviaria Keifuku.

* Parcheggio: libero per 50 autobus e 350 vetture

* http://www.kitanotenmangu.or.jp/eigo/index.html